Inizio a capire l’economia

Secondo nuove stime della Banca Mondiale per il 2009, a causa della recesssione, 46 milioni di persone, che avrebbero potuto uscire dalla povertà estrema se la recessione non ci fosse stata resteranno intrapppolati nella fascia salariale sotto i 90 centesimi al giorno (appunto povertà estrema).

Altri 53 milioni che potevano uscire dalla fascia salariale di 1 euro e mezzo al giorno (che è la soglia mondiale della povertà) resterà confinata in quella fascia. 130-155 milioni di persone che erano usciti dalla povertà torneranno a farvi parte. Per la cronaca, se rinunciassero a mangiare, riscaldarsi, comprarsi vestiti, alle medicine, a provvedere ai figli, potrebbero comprarsi la nuova Ecoricarica Vodafone (senza che ovviamente Vodafone c’entri nulla).

Ma quello che fa più male è che, se la crisi persiste fino al 2015, moriranno tra 1,4 e 2,8 milioni di bambini, che altrimenti potevano salvarsi.

Inizio a capire l’importanza dell’economia. E cosa si dovrebbe fare a tutta la casta di Wall Street & Co.?

Ho visto come insegnare i poveri ai figli non sia facile. Ma è necessario. Come capire, per quanto neppure i saggi le conoscano tutte, le conseguenze.

Trovate i dati della Banca Mondiale:
Crisis Hitting Poor Hard in Developing World, World Bank says

Annunci

4 commenti

Archiviato in Arkeon, Società

4 risposte a “Inizio a capire l’economia

  1. Sono senza parole. Ma con molte domande. E tanta tristezza.
    A presto.
    Fioridiarancio

  2. @ Fioridiarancio: anche io. Ho esitato a scrivere questo post, perché si finisce facilmente a fare retorica. Alla fine ha prevalso l’esigenza di far sapere. Non sono mai stato convinto che “sprechiamo un po’meno” si traducesse in un aiuto, però qualcosa va fatto. E almeno un po’bisogna farsene carico, a livello di consapevolezza perlomeno.
    Ciao
    S&P

  3. Ciao sudorepioggia, cifre veramente pazzesche
    ma la realtà è proprio questa!!
    Quanta fatica facciamo a comprendere che avolte anche nel nostro piccolo possiamo fare molto.
    Ma ci pesa anche rinunciare al superfluo.
    Quanto siamo piccoli.
    Un abbraccio
    terry

  4. @ Terry: grazie del commento. Sì, come le cose che racconti tu, sono sconvolgenti.
    Ciao
    S&P

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...