Arkeon e Striscia

Stavo proprio scrivendo che della vicenda di Povia mi ero stufato, quando viene fuori Striscia la Notizia e vedo un bell’incremento delle visite. Non so come commentare il servizio di Striscia, ma per un’informazione sulla vicenda di Arkeon (per esempio, la persecuzione patita da chi ha provato a studiare il movimento, consiglio questo articolo su questo sito o questo blog).

Annunci

14 commenti

Archiviato in Arkeon, gay, Lorita Tinelli, Raffaella di Marzio, Società

14 risposte a “Arkeon e Striscia

  1. Le risatine registrate che hanno infilato in sottofondo, fra la testimonianza (commossa) e le parti (profonde) della canzone, si commentano da sole. Quanta spregiudicatezza!

  2. sudorepioggia

    Sertan, hai fatto bene a dirmelo, non l’avevo ascoltata in questa versione. La levo. Ciao
    S&P

  3. Secondo molti Arkeon è una setta, guardatevi questo video mandato in onda nel 2006 da Mi manda rai tre.

    http://www.media.rai.it/mpmedia/0,,mimandaraitre%5E12789,00.html

    La canzone di Povia è una storia a se, ma essere gay non è un delitto, e non deve essere nemmeno una vergogna! Conosco gente sposata che va a uomini!! e gente che era etero è diventata gay!!

  4. marla

    …a me sembrano incredibili i vostri commenti, insomma io credo che questo tipo di sette debbano essere proibite e debellate!
    oltretutto sono stati anche condannati perciò c’è stata un’indagine che ha rivelato truffe e maltrattamenti e abusi.
    non mi piace striscia come realizza i suoi servizi, non amo le risatine fuori luogo, ma è innegabile il valore delle loro denunce.
    la testimonianza del ragazzo mi ha fatto paura, sembrava lobotomizzato e lei non si capisce perchè piange ( e non oso pensare il figlio come possa crescere, in un ambiente così malsano; sempre che sia realmente loro e non solo una mossa pubblicitaria)!
    e poi la sessualità non è una cosa che si cambia, non è una malattia, e non si dovrebbe pubblicizzare una setta che ti fa il lavaggio del cervello.
    l’omosessualità esiste da quando esiste l’uomo, e pensavo che essendo nel 2000 solo gli anziani continuassero a crederla una malattia “curabile”.
    rimango basita
    marla

  5. omonews

    Povia…retto

  6. Fabia

    Questo pomeriggio zappando, c’era Povia come invitato sul programma di Rai1, Festa Italiana e
    ho ascoltato le varie canzoni e raconti, come la precisazione che il nome vero di chi li racontò spontaneamente l’ultima storia, si chiama con un altro nome che Luca. Poi, guardando su Youtube, Striscia e quello passato in onda l’altra sera, si parla di un figlio maschio e Povia parla di questa copia che ha una figlia . Oltre che ho trovato di cativo gusto, le risate ed il montaggio gratuito, credo che ancora certi programmi siano dello stesso livello che certi giornali.

  7. sudorepioggia

    @ Fabia: grazie dell’informazione. Ho sentito a Domenica In, da Povia, che si trattava di un cinquantenne. Infatti, da tutto quello che so anche della storia del Luca di Arkeon e quello che ha detto Povia, penso che questa di Striscia la notizia sia sicuramente l’ennesima “bufala” per fare audience sulla pelle di persone innocenti (anche in maniera illecita). Sicuramente c’è stato un suggeritore e non faccio fatica ad immaginare alcune possibilità.
    S&P

  8. Marla, concordo con te, certe sette vanno debellate. Ma esistono sette e libere associazioni.
    Il perchè la ragazza stesse piangendo non ci è dato saperlo, vedendo il taglia e incolla fatto dalla redazione di striscia. Probabilmente la testimonianza era assai più accorata e profonda e andrebbe rivista in versione integrale per poter colgiere le mille sfumature delle emozioni di quella coppia (lobotomizzata, dici? – se così è parso lo dobbiamo a Striscia, probabilmente).

    Ma a parte il sentire personale, levami una curiosità: tu in che ambiente vivi? Come ti permetti di giudicare l’educazione di quel bambino? Malsano? E perchè mai?

  9. sudorepioggia

    @ omonews: pubblico perché non vedo il motivo di censurare; ma per questo tipo di commenti ci sono tanti altri blog/forum/ecc.
    S&P
    PS: non è un giudizio su chi l’ha scritto, ma solo sul post.

  10. sudorepioggia

    @ marla: francamente credo che parli di cose che non conosci. Sulle “sette” in generale c’è già molto da dire (io ho letto poco, ma un’idea me la sono fatta). Arkeon è stata definita “psico-setta” da una persona che non l’ha mai studiata (e di cui questo dicono le colleghe covilt); l’unica studiosa che se ne è occupata Raffaella Di Marzio, il cui studio è stato forzatamente bloccato proprio dalla collega e che stava concludendo che Arkeon non è una setta. La parte pro-arkeon è stata censurata, ma qualcosa c’è e puoi farti la tua opionione in rete.
    Non c’è stata nessuna condanna; non c’è ancora neanche il rinvio al giudizio; c’è stata solo un’indagine a mio giudizio molto parziale (Il blog di Pietro).
    Sulla famiglia che Striscia La Notiza ha messo in onda (a quanto pare illegalmente), esprimi dei giudizi del tutto immotivati e molto peggiori di qualsiasi cosa Povia possa aver mai detto.
    La sessualità, lo dice l’Argigay, è un continuum: quindi cambia. Non è una malattia: da Povia in poi sono tutti d’accordo (o anche a te piace manipolare?). Arkeon, a quanto pare, non era una setta; non praticava il lavaggio del cervello (ammesso che esista, girati un po’la rete). E la presunta pubblicità di Padre Cantalamessa è un’altra bufale.
    Ti piace manipolare le parole per aver ragione (vedasi malattia)? Se continui su questa strada (nella manipolazione non nelle opinioni), mi dispiace, non trovi posto su questo blog.
    S&P

  11. sudorepioggia

    @ Daniele: ne ho già parlato sopra. L’unica studiosa che ha visto Arkeon aveva iniziato a dire che Arkeon non le sembrava una setta, ma curiosamente la psicologa che ha lanciato l’equazione Arkeon=setta l’ha denunciata in modo che non potesse proseguire i suoi studi. Curioso, no?
    Quello che dici è vero, ma non si può dire anche il contrario?
    S&P

  12. Guardate, da quando, due mesi fa, ho letto le polemiche sulla canzone di Povia, o meglio, sul titolo, mi sono detta subito “10 a 1 che adesso metteranno in mezzo Arkeon e il Luca di Arkeon. E ne approfitteranno per gettare ulteriore fango”.
    Ammetto che quando ho ascoltato la prima volta la canzone il Luca arkeoniano mi veniva subito in mente, se non altro per via dell’omonimia. Ma c’erano alcuni particolari che non coincidevano. Uno è quello già elencato da Fabia, ovvero che Povia ha raccontato in una intervista che il suo Luca ha una bambina mentre sono certa che l’altro ha un bambino.
    E poi dal testo di Povia sembrerebbe che il suo Luca non si è ricongiunto con suo padre (l’ha perdonato ma non è più tornato), al contrario del Luca arkeoniano, del quale ricordo con simpatia anche suo padre.
    Ma poi che sia o meno lo stesso Luca poco mi importa. Quel che mi da immensamente fastidio è che si sia approfittato di una canzone già di per se criticata per tornare a gettare fango su Arkeon e a parlarne in maniera alquanto distorta. Di nuovo si parla di violenze sessuali e di abusi su minori. E la peppa! Allora proprio dormivo durante i seminari, dato che di questi episodi non ne ricordo nemmeno uno.

  13. Fabio

    Non te li ricordi perchè ti hanno fatto il lavaggio del cervello per farteli dimenticare…

  14. sudorepioggia

    @ Fabio: non mi piace la censura per cui ti pubblico. Se hai questo genere di superficialità, forse dovresti controllare di non averlo subito tu un qualche lavaggio…..comunque pare proprio che la teoria del lavaggio del cervello, in tutte le sue riproposizioni, sia tutta pseudoscienza o scienza spazzatura. Per cui chi dice cavolate, dice solo cavolate.
    Ciao
    S&P

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...